Associazione Historica Lucense - Balestre e Artiglieria Storica

Associazione di Promozione Sociale - Elenco Associazioni Comune di Lucca - c.f . 92041220465

Referenti: Parensi Mario - Giannoni Bruno

Sede: c/o Giannoni Bruno Via Lorenzo Nottolini, 484 - 55100 Lucca

Tel+fax 0583 490617

Tel. 329 4083212

e-mail: historicalucense@altervista.org

 

La Associazione è aderente al CERS (Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche ) e svolge attività di studio documentazione e Rievocazione Storica, particolarmente riferite all´ultimo quarto del XV° secolo e primo trentennio del XVI° secolo in Italia.
Sporadicamente si effettuano ricerche e raccolta dati e documenti per periodi storici piú recenti quale lo studio, raccolta documenti e realizzazione di un "libro-dossier" riguardante storia e memoria del Reggimento Cavalleggeri di Lucca(16°) nel 150° anniversario della sua formazione (1859/2009) e, a seguito di un lavoro di ricerca il loco e presso l´Archivio di Stato di Lucca, la scoperta della fornace dell´antica Fonderia delle Artiglierie delle Mura Lucchesi risalente al 1498. Per parte della nostra attività vi è una dotazione di balestre da imbraccio di tipologie derivate da documentazione storica per periodi della seconda metà del 1400 e prima metà del 1500.
Nel contesto della attività di studio e ricostruzione sono in essere rapporti di collaborazione e amicizia con il Gruppo Balestrieri Tedesco "Neibsheimer Armbrustshutzen um Hans Entenkopf" di Bretten oltre che con componenti del GruppoTedesco "Brettener Artillerie 1504". Ogni anno la attività delle Balestre da Braccio ha visto la partecipazione ad Eventi Rievocativi con altre Compagnie tra le quali la Vicaria Val di Lima in Lucchesia e le Compagnie Ferraresi del Trigabolo e Verginese.
L´esperienza della riproduzione ed uso delle Artiglierie a polvere riferite alla fine del 1400-prima metà del 1500, utilizzabili per il solo sparo a salve a fini scenografici, è iniziata con la realizzazione di due piccoli pezzi da campo riferiti alla seconda metà/ultimo quarto del 1400, ossia una "serpentina" (Santa Croce) ed un "crapaudeau" a mascolo ( "Florentia") seguiti da un ulteriore pezzo sempre a mascolo ("La Guelfa/Monna Berta" ), da un cannoncino da murata su banco ( "La Lucchesina" ), da un cannoncino da rampo, da un pezzo da montagna ad avancarica il cui originale è conservato presso il Museo di Arte e Storia di Ginevra ( "La Savoiarda" ); nel corso del 2009 è stato realizzato un Ribadocchino a 5 canne affiancate ("La Ribalda") con meccanismo di alzo documentato in un disegno di Leonardo da Vinci (Codice Atlantico) ed infine un Falconetto da Bastione da 2 libbre – ispirato dai bassorilievi delle lastre di basamento del Palazzo Ducale di Urbino – che assume il nome di "La Ducale". La veauglaire "Santa Croce" è attualmente in carico a Jurghen Dorn della Brettener Artillerie 1504 di Bretten. Ultimo pezzo ricostruito è uno "Smeriglio" di inizio 1500 denominato "La Pantera".
L´Insegna, derivata da uno Stemmario del 1525 conservato alla Biblioteca Universitaria di Heidelberg e realizzata dall´Artista di Bagni di Lucca Contrucci Virgilio, riporta in campo bianco uno scudo ovale al troncato di bianco e rosso, sormontato dalla Corona Ducale di Lucca, con nel cuore una pantera trionfante al naturale con una zampa posta a tenere un´altro scudo ovale di blu alla scritta LIBERTAS d´oro; il tutto sovrastante due cannoni antichi incrociati e circondato da una cordigliera. E´ stato aggiunto un cartiglio con il Motto dell´Arma di Artiglieria "Semper Ubiqumque"; emblema portato dai Soci sul copricapo è la medaglia in foggia medievale di Santa Barbara; in piú i Bombardieri portano un pezzetto di miccia annodata e sfrangiata a mò di fiore.
A Lucca effettuiamo varia attività di animazione e ricostruzione storica presso il Sotterraneo delle Mura dietro Piazza del Collegio, organizziamo ogni anno, per la Festa di San Paolino in Luglio, la Gazzarra delle Artiglierie a ricordo della formazione del Corpo dei Bombardieri delle Mura nel 1524 e del Miracolo di San Paolino del 1664 ed a Settembre, nei giorni precedenti la Festività della Santa Croce, con il Comune e altri Gruppi di Rievocazione, il Campo Militare per l´ "Ante Diem Sanctae Crucis".